Green Design 

Progetto Comfort su OndaTv, green economy, sostenibilità, innovazione e design

Language:
[Musica]progetto comfort e la più importantemanifestazione fieristica del settoredel sud italia con proposte e soluzioniinnovative sui temi ambiente rifiutialimentazioni e wellness energia eimpianti hd acr bioedilizia etermoidraulica trasporti è un luogoideale di confronto e di dibattito oltreche di aggiornamento sui futuri modellidi sviluppol'evento offre infatti un'ampia vetrinasulle tendenze e tecnologie di settorepiù avanzate per tutti coloro chepartecipano e promuovono la culturadella sostenibilità e dell'economiacircolare e oggi le telecamere di ondatv sono a catania siamo all'internodell'area delle ciminiere perché qui sista svolgendo il progetto confort unevento dedicato all'ambiente allatematica dei rifiuti all'economiacircolare tanti gli stand presenti quiall'interno della di questa stagione cisono anche tanti eventi così come quellodel ces nel centro di educazioneambientale onlus di messina viracconteremo appunto queste esperienzevi parleremo del progetto con foto inquesta puntata[Musica]siamo i compagni di giustizia con ildirettore marchi di questo grande eventonell'evento dai grandi numeri possiamofare un bilanciosì oggi il secondo giorno alle 9 e mezzodi stamattina all'apertura che dovràessere 10 e 30 ma abbiamo avutoanticipare questa apertura abbia avutola presenza di 800 bambini da tutte lescuole della sicilia con i loro docentianche le loro mamme proprio in visitadal primo piano del villaggio green c'èstata anche la premiazione della seradella settimana europea dei rifiutiabbia avuto diverse diciamo presenze siaistituzionali da ieri e oggi che anche alivello nazionale ed estero ci sono deibuyer che sono venuti proprio oggi inoccasione di queste presentazioninazionali e sono out e soprattutto ancheperché ci sono delle aziende espositriciche avevano degli incontri b to b fa ilproduttore l'operatore del settore maanche alcuni seminari ce n'è unoattualmente proprio in corso con ilmomento anche per fare informazione perfare anche riflessione si formazioneriflessione rapporti b to b fra aziendee operatori del settorequindi nasce questo progetto ecco quandoè partita l'idea di mettere insieme unevento similel'evento nasce nel 2005 è un evento cheoggi compie dieci anni e abbiamo cercatosempre negli anni di far crescere lanostra terra e di farci conoscere alivello nazionale da estero in tuttiquesti dieci anni abbiamo coinvoltotutte le aziende produttrici dei settoridal comparto energia climatizzazione eambiente termoidraulicai settori diciamo che girano attornodevo dire che abbiamo avuto grandesuccesso siamo stati presenti loribadisco perché l'ho detto anche nellealtre diciamo intervista siamo statipresenti a novembre ad ecomondo a riminisiamo stati ultimamente il mese scorso amarzo presenti con uno standistituzionale a milano ha detto comfortdove l'abbiamo preso anche dei contrattiimportantila tappa finale di progetto conforto èstata aperta alle porte della città edel mondo proprio ieri e quindi abbiamoavuto veramente grande successo esperiamo che questo serva solo per farcrescere sempre di più la nostra terraperché non è solo una terra baciata dalsole ma anche rappresentata daimprenditori che la ci vivono e congrandi sacrifici portano avanti quelleche sono le loro idee e le loroiniziativegli obiettivi del futuro sono parecchidevo dire però mi aspetto che questo lolasciamo dire agli altri[Musica]siamo nel villaggio dedicato ai bambiniquindi le ciminiere di catania siamo incompagnia del presidente francescocancellieri l'ingegnere francescocancellieri che porta avanti da tantianni un'attività di sensibilizzazionebisogna partire proprio dallegenerazioni dai giovani dalle nuovegenerazioni ma avrebbe fatto questasorpresa mi avete sistemato quinnell nelvillaggio greenquesta è la vera la vera sfida nel sensoche noi lavoriamo facciamo educazioneambientale e seguendo quello che ilnostro presidente della lamaro sicilianaroverella ci ha trasferito in questianni di collaborazionela gratuita il volontariato ambientalela dedizione dei temiadesso si chiama dell'economia circolaresiccome il nostro presidentevenerando[Musica]scherzo naturalmente se iniziato neitempi in cui a caltagirone ancora c'erala riserva naturale orientata si andavacosì dentro dal ramarro sicilia delbosco di santo pietro nella base tirianella e poi anche nella nostra realtàcon le azioni concordate seguendo quelloche è il modello di rete nella retediciamo nazionale e regionaleinterpretata da laboratorio infea noilavoriamo lavoriamo per presentarequello che poi dal punto di vista comedire di tematiche sentite come problemidi tutti i giorni avete sentito ildirettore cocina gli altri colleghiparlare delle tematiche della raccoltadifferenziata che tra virgolette che nondecollaio no non nascondo il mio qua come sidice la spilletta della legge diiniziativa popolare rifiuti zero questal'abbiamo presentata qualche anno fa iosono un presentatore della legge dellaii per la reggina inizia popolare dirifiuti zero ci crediamo sempre versorifiuti zeroadesso disposizione significa lavorareaffinché naturalmente tra le milledifficoltà della mancanza diimpiantistica ma da quello che sentiamodella serata la nuova vertici politicidella regione di quello che la direzionegenerale dall'ingegnere cocinail sentiment dicono quelli che parlanobene forbiti il sentimento è quello diinvestire nella direzione dellariduzione del riuso del riciclo tutte ler che ci siamo inventati ma bisognalavorare con i ragazzinicertamente si inizia anche facendo iconvegni con l'acqua del sindaco e ilbicchiere e le bottiglie di vetrofaccio un esempio banale però si iniziadalle piccole cosee comunque il lavoro di ogni giorno el'economia circolare probabilmentefaremo degli approfondimenti su questitemi anche grazie alla vostra rete matutte le altre tutte le altre reti noicrediamo che anche ad esempio fare unannullo filatelico utilizzando dellecartoline può essere un driver per peravvicinare anche i ragazziniall'importanza di valorizzare la carta evalorizzarla come cartolina e comeprezioso in un momento in cui facciamosolo solo sms o solowhatsapp forse ricordare il vecchiofrancobollo sembrano cose così tanti chequello di lavorare ad esempio con ifrancobolli ecco questo è la cartolinadell'annullo filatelico e qui ci ha tral'altro alla numero 1 che poi faremoavere al presidente musumeci questaquesta è la cartolina con l'annullofilatelico il decennale del progettocomfort noi crediamo insiemeall'ingegneria teatino che ha curatoinsieme a me il bozzetto crediamo chesia fondamentale oltre che fare un pazzomandare o sapere anche diciamoapprezzare una cartolina e questoprogetto comfort questo salone che vedeanche gli operatori ha avuto questa ideadi fare questo villaggio quindi noisentiamo il vociare vociare dei bambinino il vociare dei bambini e quindi siamoveramente contenti che si sia fattoquesto villaggio il prossimo annosperiamo che sia implementato ancora dipiù anche sui temi della carta dellamacchia mediterranea sui temi legatialle aree protette e che si riesca a faruscire ad esempio un dell'iniziativevediamo come a collegare anche prima edopo progetto comfort con ad esempio learee protette la gestione delle areeprotette far uscire questi saloni dalchiuso di queste sale farle andare anchesiamo nella biodiversità questo puòessere una sfida[Musica]e siamo a catania parliamo ancora diambienteabbiamo un ospite importante cirappresentano sì il professore dove lonadar della ben gurion university inisraele uno dei fondatori dellozuckerberg institute for water researchche un istituto che si occupa di acqua egestione delle risorse idricheoggi è proprio questo uno dei temiaffrontati questo convegno qual è ilcontributo che lei vuole portare qui acatania in sicilia si swiss racing avuoto shooter la sicilia sta affrontandoun periodo di siccità e scarsitàambientaleil professore dice se sì noi in israelein una regione molto desertica siamoriusciti a superare questo problema lopotete fare anche voi in sicilia ma comequal è la ricetta che le suggeriscefirst four demos impotente dai noi teesenot very proprio no il primo discorso èda dire che bisogna considerare l'acquanon come una risorsa libera che arrivadalla natura ma l'acqua va paragonatacarburante alla benzina l'elettricitàquindi di avere un valore quando l'acquaha un valore verrà utilizzata sia daicittadini che dalle istituzioni in unmodo più razionale con meno sprechiyou have to give peace a nimes synth itto use the war inferirsi show way a thewise new ways to other than you will nothave enoughbisogna dare ai cittadini un incentivoper risparmiare acquaaltrimenti l'acqua viene sprecata eprima o poi non se ne avrà abbastanza lenuove tecnologie aiutano a combattere ladesertificazione of course speak aboutmunicipale teese sic is used in thewater grid indesitcerto la tecnologia è fondamentale perrisolvere questi problemiper esempio a livello urbano uno deigrandi problemi che si vede si riscontraa livello mondiale è la le perdite dalpipe di distribuzione queste perditepossono arrivare anche al 55 60 percento della quantità di acqua che vienedistribuita quindi significa che siperde tantissimo nella distribuzioneadesso ci sono delle tecnologie giàdisponibili che possono monitoraretrovare queste perdite per poi essere[Musica]modificate per essere riparatebisogna intervenire in fretta io dovevenivano choice what is d'alternativestati certo bisogna partire subito efare in fretta in tutti i settori ancheper esempio in agricoltura bisognafornire agli agricoltori quelletecnologie che da una parte permettonodi risparmiare acqua nelle gravinel'irrigazione per esempio come si stafacendo in israele dall'altra pare sipuò si possono fornire delle piante chefanno uso di acqua salinità a piùelevata quindi si può utilizzare acquadi qualità inferiore per l'irrigazionecome già come già si sta facendo inisraele in cui la produzione industrialedal agricola dal 65 adesso è aumentatadi 10 volte e la quantità di acquautilizzata è rimasta la stessa esigentie gennaio aveva capacità autonomia percirca 60 giorni quindi energeticami chiedo a voi un angelo che ammette èpossibili problemi 18 capo logiciabitanti abbia nei sistemi che sonodiciamo della pasta sicuramente sonoquelli di approvvigionamento ti fannodipendere tutto dal dalla pioggia ma lapioggia non la pioggia di 10 anninon ci può personale circo siccitoso chepotrebbe avere come che si ammalaviaggio negli ultimi anni non èimpossibile che è appunto la città ci hamesso in ginocchio dai da quelli che nonso chi sono cambiamenti che pizzeriamoretti non lo stesso cambiamenticlimatici preso la nostra costa quindi èuna sicilia questa che per cui il temadell'acqua della certificazione deicambiamenti climatici è molto sentitola regione sta direttore queste giornatequi a catania quale riflessioni cidevono portare in mente ma sono dellegiornate nell'ambito di un suonointernazionale progetto confort chehanno come tema centrale lasostenibilità ambientaleo meglio ancora quello che la comunitàeuropea declina come economia circolarele prime di circolare il tema fondantedei prossimi anni di questi il tema sucui tutta la comunità europea stacostruendo delle politiche io voi miparlate oggi per quanto riguardal'ambiente la desertificazione io lovedo come rifiuti ad esempio nei rifiutisi esplica la massima il massimosignificato tutto ciò che era rifiutoinvece oggi può essere se selezionatoalla fonte differenziato trattatoquesti ha riciclato e riutilizzato comemateria prima seconda quindi la cartaritorna a essere carta anzi che si ègettata una discarica e produrreinquinamentol'alluminio serva a fare biciclettelattine l'acciaio idem la plastica puòessere riciclata magliette i contenitoriin plastica tutti i geni qui abbiamo dueaziende in sicilia che espongono qui chesono le aziende che riciclano laplastica se le persone vedessero appuntoalla fine che fanno i loro oggetti diplasticacertamente non andrebbero buttare unindifferenziato in discarica ma cheandrebbero a riutilizzare quindi laseconda vita degli oggetti il temaquesto ciò che scarto di un circodiventa materia prima di un altro cicloquindi la versione è questa è la lezionedi sostenibilità ambientale nel nostromondo non può continuare più a produrrerifiuti discariche mari di o'shea dipari di plastica negli oceani madobbiamo un po ritornare al ciclo dellanatura nulla si crea nulla si distruggema tutto si trasforma si trasforma inmodo da una pedina d'ambiente e questoquesto il tema in chiaro quindil'economia circolare è una stradaobbligata ma bisogna fare in fretta eattualmente abbiamo visto alcuniesperimenti anche di raccoltadifferenziata che purtroppo non hannovisto in testa alla classifica e comunisoprattutto nelle città più grandiesattamente guardi la sicilia si trovacome regione media regionale quindi gliinsiemi tutti i comuni all'ultimo postoin italia tra gli ultimi in europa ma èuna sicilia due velocità abbiamo 37comuni che supera il 65 pagine raccoltadifferenziata è un altro centinaio chesuperano il 50 per cento la cortedifferenza di ogni media italiani medi emedi nazionali molto alte purtroppo igrandi comuni palermo catania messinasiracusarestano indietro e non fanno ladifferenziata non fanno il porta a portae quindi a fossola tutta la città tuttatutta la media regionale la partita digiocare nei prossimi anni e 6 mesi anzisu questa queste grandi città a chi nonè possibile questa unicità non seguonoad esempio delle piccole città che fannola raccolta differenziataabbiamo tutti quantibiologico è una cosa ormai che tocchiamocon mano cioè la mattina insomma i dentinoi si hanno notizie ogni giorno iostamattina casco band telegiornale unanotizia è quella che di stradepraticamente tutto il rote trafficodeviato a causa delle esondazioni dicorsi d'acqua lungo diciamoimpossibilità di arterie importanti dicomuni persone quindi il problema deldel bellissimo geologico il particolareil mondo crede mente del rischioidraulicoil problema legato al alle alluvioni èun problema che ci tocca che ciinteressa non dico quotidianamente[Musica][Musica][Applauso]e siamo all'interno di questo saloneespositivo siamo in compagnia diingegneri sul pecorino rappresenta qualeaziendanoi siamo la montalbano re cyclingazienda di carini azienda quindisiciliana tutta siciliana che produceprogetta produce e costruisce le propriemacchine e quindi le vende al pubblicoin questa partita avete portato duemacchinari ecco qui vediamo dellebottiglie ci spieghi innanzi tuttoquesto impianto questoquesto è un impianto che integra ilsistema di raccolta delle bottigliedifferenziate per tipologia di plasticaplastica colorata plastica trasparente olattina di alluminio o che siano flaconie tramite un sistema di riconoscimentodell'utente che si può legare con unatessera o mediante un'applicazione sulproprio telefonino viene associato adogni conferimento un punteggio questopunteggio viene convertitoimmediatamente i litri d'acqua subitoerogabili quindi il cliente dall'utenteche sia un immediato riscontro a quelloche il conferimento dei rifiutiil rifiuto non è più quindi un rifiutomeno na vera e propria risorsa civical'applicazione della economia circolaresi noi siamo un'azienda che da sempretende molto al principio della greeneconomycircola già da prima che questevenissero quasi possiamo dire promulgatiqui vediamo appunto che c'è la plasticatrasparente alla plastica colorata ecconoi abitualmente mettiamo la plasticatutta tutte insieme qui invece vediamoche si fa la differenziata anche dellaplasticasì perché la plastica differenziata unvalore diciamosuperiore quindi a chi poi sarà ilgestore della macchinaandremo ad offrire un servizio ancoramaggiore quindi avrà un riscontroeconomico maggiore quindi verrà piùincentivato anche esso stesso aposizionare una macchina del generela macchia interamente prodotta insicilia si questa macchina interamenteprodotto in sicilia per ai sicilianidove la possiamo vedere poi in funzionedirettamente all'esterno oppure ancheall'interno di qualche accentocommerciali però la sua collocazioneessenziale quello di contesti siamoeleganti quindi va in una qualsiasipiazza o così come in un centrocommerciale appunto come lei mi diceva ediciamo che proprio bella bella davedereaccattivante il design studiato per farcogliere l'attenzione i monitor ilmomento sono studiati per farepubblicità divulgazione campagneinformative o qualsiasi altra cosainoltre la macchina può sì a rilasciarelitri d'acqua sia rilasciare il couponsconto tramite convenzioni esempio conaziende o o altro altre tipologie barristoranti eccetera[Musica]siamo sempre in compagnia dell'aziendamontalbano e qui abbiamo una compostiera la compostiera è quella che laseconda parte della linea ambiente dellamontalbano che si occupa appunto ditrovare una collocazione al rifiutoorganico umido organico che il cittadinoqui conferisce autonomamente questa èuna combustione di comunità che riesce atrattare circa 60 tonnellate all'annogestisce una popolazione o meglio unutenza dei 150 famiglie quindi circa 400personel'utente più conferisce autonomamente siriconosce appena macchina carica lamacchina la macchina da questo momentoin poi viene gestita in automatico siridurrà in materiale all'ingresso madaraviene miscelato rivoltato abbiamo unaspirazione ad aria forzata all'internoaree che può essere anche calda quindinei periodi invernali per il in cui cisono problemi a partire il processoabbiamo un agevolazione l'area che vienesfidata viene trattato con un biofiltronon abbiamo emissioni quindi odorigenela macchina non va puzza la macchina unaemissione di guida perché il sistemainterno ricicla i liquidi in modo chevengano assimilati vendendo del processoe quindi o vengono ammessi come vaporeacqueo o servono al metabolismobatterico per per andare avantidopo circa trenta giorni in questaversione che la più piccolina abbiamol'uscita del materiale materiale che conquesta fermentazione accelerata ormainon fa più nessun tipo dottore non mettepiù liquidi come dare le già stabile chedeve permanere delle cassettine perulteriori 60 giorni per rispetto allanormativada questo momento in poi diventacomposte per tiri zante sempre per lalinea della montalbano di trasformare ilrifiuto in una risorsa[Applauso][Musica]e siamo in compagnia di giuseppe lobianco che rappresenta l'irssat è unistituto di ricerca ma ce lo spiega leiesattamente in cosa consiste l'attivitàdell'irsa il suo acronimo istituto diricerca sviluppo e sperimentazionesull'ambiente e il territorionoi ci occupiamo di rivisitazione dirimodellazione di sistemi urbanisiamo nati nel 2001 e abbiamo sviluppatouna serie di progetti più importantidiciamo sono i progetti che riguardano irifiuti un sistema un nuovoelettrodomestico che tratta la frazioneumida del rifiuto già a monte fra lefamiglie i ristoratori è che consenteattraverso fermentazione anaerobica diessere un elemento importante nellalogica tra l'organizzazione del sistemaper poi poter produrre energia mediantemediante biogas è a valle poi il tuttocon un sistema di lavorazione aerobicoviene tutto tramutato in compost questoragionamento questo sistema diventafondamentalmente importante perché dà unaiuto a tutta una serie di altriprogetti che noi abbiamo fatto abbiamorealizzata su cui stiamo lavorandoultimo dei quali quello che riguarda iprocessi di desertificazione che inquesto momento stannodiciamo disturbando o sono l'effetto diuna serie di problematiche relative aicambiamenti climatici che abbiamopresente nel nostro territorio non soloin sicilia che affetta dal problemadella desertificazione tra il 60 70 percento dell'intero territorio ma in tuttala fascia mediterranea che è colpitanelle stesse proporzioni e con le stessee con gli stessi problemi di gravitànaturalmente se noi riusciamo a dare unamano anche con il trattamento deirifiuti per compost per esempio autilizzarli come spandimento neiterritori affette da questo problemariusciamo arrivare un humus che inquesto momento in questo momento soffreun'economia circolare aiuta anche acombattere la desertificazionel'economia circolare aiuta non solo acombattere la desertificazione allarisposta è certamente sì ma non solo acombattere la desertificazione ma anchead impedire che una serie disfruttamento delle risorse aggravi dipiù il problema se noi riusciamo a nonsolo sul problema che riguarda ilcompost quindi attività ditrasformazione dell'umido provenienteadatti in italy alimentare sia prima chedopo lo scarto ma anche tutto quello cheriguarda il secco le lavorazioni lalavorazione della plastica in alcunicasi pago del tutto abolite cioè ilcommercio basato fondamentalmente sullaplastica non biodegradabileassolutamente da rimettere indiscussione già a monte ma tutta unaserie di lavorazioni possono essereriviste alla luce delle nuove tecnologiealla luce del materiale queste impedisceuno sfruttamento maggiore impediscerende poco importante allo sfruttamentoper esempio o la creazione di materiamediante un polimero basato sul nodo sulpetrolio o addirittura la trasformazionedi tutta la nostra società su tutti iprodotti che vengono da sottosuoloquindi la desertificazione si combattestando aaffiancati accompagnati amandoci con lanatura e con quello che sta sopra laterrase noi riusciamo ad avere questorapporto armonioso riusciamo aconquistarci la natura la natura ciuna mano ad essere trasformata ad esserenostra compagna di viaggio a sapere faremateriali con quello che coltiviamo nonè un caso che dalla buccia delle aranceproprio in questi anni alcune ragazzeche vengono dal siracusano per esempiosono riuscite ad avere a creare unanuova fibra per fare del tessile èchiaro che se lavoriamo nella ricerca suquesto settore quanti di questi modellipossiamo continuare adesso si fa laraccolta differenziata si raccogliel'umido si raccoglie la plastica ilvetro la carta ma poi non ci sonoimpianti magari la biblioteca micro 0 eper effettuare la seconda fase quelladelle lavorazioni questi prodottima c'è molta poca voglia di incoraggiareadesso stiamo cercando di parlare conl'amministrazione regionale perspiegargli che alcune cose come direl'inventiva delle persone che hanno giàrealizzate noi per esempio abbiamolavorato e stiamo lavorando su un altromodello di applicazione che si chiamamidan ovest cos'è il metano queste minidigestore anaerobico che fa uso anche diquello che abbiamo realizzato in quellaelettrodomestico se ogni comune fosselibero di trattare il suo prodottoorganico e fosse libero ancherivalorizzarlo anche economicamentenaturalmente come dire con tutta unaserie di meccanismi che non valorizzanol'aspetto economico fondamentalmente mache sia l'aspetto della sostenibilitàse gli diamo un po meno importanza aquello che lo sfruttamento ad ogni costoeconomico di un bene pubblico comequello della polizia come quello delloscarto è a questo anziché ottimizzarlorispetto al valore economico lottimediamo rispetto al bene comunee quindi ogni sindaco può cercare dicapire se deve avere un apporto inbiogas se avere deve avere un apporto inenergia elettrica se deve avere un altrotipo di apporto e non essere costretta atutta una serie di lacci e laccioliel'amministrazione regionale capisce maanche quella nazionale non pensiamo diessere sempre gli ultimie le amministrazioni capiscono che letecnologie ci sono basta solo saperecosa dobbiamo mettere al primo postonoi questa battaglia la vinciamoe siamo in compagnia del professorevincenzo piccione oggi si parla diemergenza alluvioni siccità edesertificazione in sicilia un tema cheabbiamo più volte affrontato con lei cisono delle novità e le novità sono piùche altro gli studi che stiamo portandoavanti in seconda battuta conriferimento all'aspetto divulgativo devodire intanto è iniziato un processoconoscitivo a 360 gradi che ormaicoinvolge scuole è quindi un argomentopassato sotto silenzio negli anni oggi èemerso in tutta la sua prepotenza eovviamente grazie soprattutto ai centroeducazione ambientale vede se il casodel lecce a messina con l'ingegnerecancelliere oppure delle altre strutturealtrettanto qualificate stiamo portandopresso le scuole un certo tipo dimessaggio a fronte di questo mentreprima lo studio era canonico e classiconegli ultimi tempi abbiamo fatto comedire un forte matrimonio chiamiamolo coni matematicie stiamo sviluppando degli indici peravere un monitoraggio in continuo dalfenomeno perché uno dei problemi dellemetodologie cartografiche esistenti inatto sul mercato e la lettura staticadel fenomeno e che si chiude in unintervallo abbastanzacome dire fermo bloccato per dire aquell'anno a quel periodonoi siamo arrivati già una lettura acadenza annuale e quindi possiamo vederecome oscilla il rischio desertificazionela invito a riflettere che quandointerroghiamo un sistema del generesignifica che abbiamo 250 milioni didati linea che manipoliamo nel senso piùcorretto e scientifico del terminepresente per poter avere delle rispostemirate ai fini di poter raggiungere deirisultati significativi abbiamo messo apunto un indice che è andatoall'attenzione internazionale e quindisiamo in grado di far vedere come simuove la sicilia ha cadenza annualema soprattutto e qui el eventoimportantissimo conoscere chi sono icolpevoli quelli quei fattoripredisponenti e il fenomeno per poterincominciare a fare un discorso comedire di vero intervento sul territoriosu quest'ultimo ci auguriamo chel'attuale governo abbia una maggioresensibilità rispetto al passato e che ciaiuti a tentare delle operazioni sulterritorio per poter veramente dareprova che ciò che noi stiamo conoscendosia monkey in grado di tradurlo in unasoluzione del problema[Musica]oggi si parla di desertificazione siparla di rifiuti tanti temi legatiall'ambientequi in questa in questo momento dicatania ma quale messaggio deve venirfuori con comune denominatore quellodella sostenibilitàoggi viviamo una realtà che èestremamente in pericolo perchéminacciata da una politica scellerata diconsumo del suolo consumo delle risorseprimarie e pertanto c'è necessità disensibilizzare l'opinione pubblica suitemi del riciclo sulla restituzione deirifiuti sul recupero e pertanto ènecessario capire che bisogna cambiaretotalmente paradigma questa stradaobbligata sembra quella della delle cosemia circolare ma non bisogna solamentesensibilizzare bisogna anche a passarealla fase successiva quella di farapplicare questo concetto cosa si puòfare concretamente e cosa si può fareper farlo in fretta quella di attuareassolutamente la raccolta differenziatail prima possibile ieri c'è stata lapresente alla premiazione dei comunivirtuosi 108 comuni virtuosi sono statipremiati dalla regione siciliana alcospetto dell'ingegneria cugine delpresidente nello musumeci perché lororaccontano una storia di successo unastoria chespiega ai cittadini con i fatti che laraccolta differenziata si può fareperché facendo la raccolta differenziatala plastica la carta il vetro il legnoalluminio vanno differenziati e tornanosostanzialmente nella nel ciclo delriciclo e quindi nell'economia circolareecco ai nostri concittadini dovremmospiegare che quelle sono materie primeseconde che hanno un valoreimportantissimo ci sono persone chevivono appunto del riciclo è questoprogetto conforto nella testimonianzaperché ci sono tantissime aziende chesono impegnate nel riciclo a realizzareun ambiente più verde un pianeta piùvivo e sostanzialmente ci dà lapossibilità di riportare le tematichedell'ambientesotto i riflettori per catania e per lasicilia è strategicamenteimportantissimo rientrare dall'emergenzaall'ordinario e siamo in un altro standqui all'interno di progetto confortciteremo i compagni e di luca ruberasono il il fondatore della food packpunto green a siracusaqui all'interno di questo stand cosavediamo noi siamo un'azienda che sioccupa di produrre e distribuire tuttoquello che riguarda il confezionamentoalimentare monouso biodegradabili ecompostabili al 100 per cento ilrispetto della natura spesso magari chiconsuma il bicchiere di plastica laposate di plastica o non si rende contoche sta inquinando e sta inquinandogravemente il territorio assolutamentenoi cerchiamo di risolvere questoproblema a monte proponendo un prodottoche utilizza materiale rinnovabilemateriale riciclabile ma soprattuttocompostabile quindi fondamentalmenteriducendo quello che l'impattoambientalecosa avete prodotto e con qualematerialenoi utilizziamo materiali rinnovabiliquali la foglia di palma la bioplasticachiama si pla e anche la polpa dicellulosa che deriva dalla canna dazuccheroquesta è un'azienda si cena pd cheproduce con il materiale anche sicilianiassolutamente sì utilizziamo deimateriali ma soprattutto delle deglistrumenti che abbiamo in siciliasoprattutto a siracusa presso la nostrasede commerciale e abbiamo anche unaltra sede operativa ad augusta dovepossiamo trovare in vendita i vostriprodotti li potete trovare sul nostrosito web food pack punto green o pressoil nostro cash and carry di cittàgiardino siracusa è un'azienda che vuoleportare in giro anche per il mondo ivostri prodottisì la nostra ambizione è quella di dichiaramente esportare i nostri prodottima soprattutto concentrarsi anche concon una comunità che è quella delladella sicilia per favorire masoprattutto comunicare anche alconsumatore finaleun'etica verso il consumo di prodottialimentari ad impatto zero si puòtutelare l'ambiente anche senza spenderesenza da spendere costi eccessiviassolutamente anche perché oggigiornonon siamo come non siamo come dieci annifa in cui c'era una differenza di prezzofra e la plastica quindi ilconvenzionale materie rinnovabili maoggigiorno le economie di scala hapermesso anche al consumatore finale diutilizzare dei prodotti rinnovabili e adimpatto zero ci può far vedere qualcheprodotto che avete realizzato che aveteportato qui in fiera cosa troviamoassolutamente questa è una scodella infoglia di palma quindi un materialerinnovabili che deriva dal materialerinnovabili matera prima rinnovabile edè un prodotto compostabili al 100 percento quindi oggi forse prodotto vanell'umido non produce rifiuti e quindipermette anche al consumatore finaleanche un uso facilitato anche dalladifferenziata all'interno del propriocomunale qui vediamo i nostri piatti diplastica e naturalmente sono diversi daquelli che abitualmente i cittadinicompany si posso questo per esempio unmaterialeche deriva dalla polpa di cellulosa edalla canna da zucchero ed è unmateriale che resiste a temperaturecalde fino ad 80 gradi che potrebbetranquillamente sostituire il piatto diplastica oggi nel 2018una volta utilizzato dove va smaltitoquesto l'asmatico nell'umido quinditranquillamente anche se anche dopo ilconsumo con all'interno del ciborimanente o quant'altro va all internodell umido per favorirne ladifferenziata ed il compostaggioquesto è totalmente biodegradabileinvece il piatto in plastica o le posatedi plastica che molti company hannorifiuto che comunque impatterebbel'ambienteinvitiamo tutti quindi una maggioreattenzione quando acquistano un prodottocon stata bisogna guardare per sapere dicomprare un prodotto biodegradabileinnanzitutto guardarne le certificazioniche sono all'interno della dellaconfezione comunque del box dove siacquista una importante perchéoggigiorno vengono importati moltiprodotti da dall'asia anche dalla cina epurtroppo le certificazioni che vengonoassociati a questi prodottipurtroppo sono di poca affidabilitàquindi non si parla di impronte deirotabili quindi sicuramente fare chefare molta attenzione allecertificazioni sia europea che americanoche rispettano tutti quelli che tutti ipropri processi di produzione masoprattutto anche la qualità dellamateria prima in primis gli dica anchefare economia per il territorioutilizzando i vostri prodottiassolutamente sì perché il prodotto unavolta una volta che va verso il cielo dicompostaggio creerà il compost che verràdistribuito verso rivenditori localisignifica economia circolareassolutamente sì ed è per questo cheoggi anche nel nostro piccolo i nostripallet che dovremmo comunque smaltirenoi oggi li riutilizziamo creando un ecoarredo che è il che il consumatore puòapprezzare anche noi apprezziamo tutti igiorni presso i nostri uffici[Musica]siamo all'interno dello stand delladusty siamo con due rappresentanti intanti vostri nomi quali sono i vostricuori si animano ufficio comunicazionecosentino massimo mi occupo dall'ufficiodelle bonifiche ambientalioggi qui cosa avete portato ecco perchéla presenza a progetto confortallora ci siamo perché vogliamotestimoniare che quello che siamo esiamo un'azienda che va contro occuparsidi rifiuti e di amianto di bonificheambientali cerca sempre di stimolare lepersone a fare una corretta gestione deirifiuti la raccolta differenziata ilriuso la riduzione in generale del deirifiuti stessila nostra amministratrice dice sempreche è bello seminare la bellezza dellanostra missione quindi abbiamo creato lostand anche per dare questa informativaragazzi alle scuole a chi si avvicina inpiù siamo presenti con vari convegnidove i nostri appunto responsabilistanno facendo da relatori stamattinasiamo stati presenti al convegno sullasettimana europea della riduzione deirifiuti perché ogni anno facciamo dellemanifestazioni proprio con i ragazzi conle associazioni con la società civile ele amministrazioni dei comuni dovefacciamo la raccolta dei rifiuticome risponde la gente alla raccoltadifferenziata ma risponde in base aquello che è la sensibilizzazione cioèquanto è stata diffusa questa questapratica sostanzialmente e noi cerchiamodi sensibilizzare chiaramente il piùpossibile infatti l'ufficiocomunicazione si adopera a tal propositoil nostro sforzo e massimo chiaramenteper cercare che questo si faccia sempredi più insomma sì che cresca sempre dipiù la raccolta differenziatacome vedi il futuro del settore rifiutima positivamente chiaramente il nostroimpegno appunto e massimo a faticafinché insomma si possa differenziaresempre di più e quindi cercare didiminuire gli sprechi in tutti i sensisostanzialmente laba vicentel'informazione e la sensibilizzazionesia tutti i livelli dalle piccoleinformative si possono fare su stradamurali con le affissioni fino agliincontri con le scuole che facciamoquotidianamente gli incontri con leassociazioni le parrocchietutto quello che invece il settore delsocial facebook i siti e tutto quelloche possiamo fare ormai sul web[Musica]siamo in compagnia di corrado v go ilpresidente di un'associazione dicategoria molto importanteil presidente della federazione degliordini dei dottori agronomi e deidottori forestali della siciliaoggi si parla di desertificazione paroledi alluvioni siccità emergenze cheinteressano proprio questo settoreinfatti noi con la nostra tecnica cheaccompagnano gli agricoltori anche inqueste emergenze siccità e alluvioni hadetto bene ci sono delle modificazionidel clima con abbondanti e ristrette neltempo e poi lunghi periodi di siccitàper cui dobbiamo cercare di regimare leacque in eccesso nel momento in cuiarrivano ma anche dobbiamo accompagnareogni singola goccia diciamo così è adisposizione visto il problema dellasiccità agli agricoltori accompagnarequesta quest acqua per l'irrigazione edare il massimoper le colture e hanno tutte bisogno diacqua senza l'acqua non facciamo che dicottura non riusciamo ad avere leproduzioni quantitativamente masoprattutto qualitativamente possiamodare risposte agli agricoltori eaiutarli nel loro reddito che poi allafine è quello che ricerchiamo ma tuttoquesto rientra nella problematicaambientale senza agricoltura il nostroambienterischia di perdere una fetta importantedella sua[Musica]un'attività anche il territorio nellafauna e la flora e senza l'agricolturanon abbiamo anche i territori che nonvengono più presidiata e poi dicevanogli incendi succedono un di stessogenerale del territorio qual è il quadrodella nostra regione della regionesicilia a noi scontiamo una undecennalita degli eventi ogni 11 anni abbiamopicchi di siccità e picchi di pio xi dadobbiamo avere una maggiore attenzionenel recuperare le risorse accumularleper poterla distribuire nei momenti incui non ci sonoci hanno insegnato gli arabi a regimaregli altri le acque durante la lorodominazione noi dovremmo essere piùattenti a conservare queste acque quandoarrivano in eccesso che il clima nonpossiamo modificarlo senza non possiamomodificarlo ma quello che ci arriva dalclima in qualche maniera possiamocercare di gestirlo che è di gestirlo almeglio[Musica]e siamo più a catania con duerappresentanti di legambiente i vostridomi qual è il vostro ruolo all'internodi legambiente mi chiamassero tamburinosono agronomo coordinano il dipartimentoagricoltura di legambiente siciliaio sono la presidente del circololegambiente taormina valle alcantaraoggi qui a catania perché naturalmenteparlare gli ambienti si mette a fareanche sensibilizzazione informazionesì infatti noi abbiamo sia comeregionale che come circolo abbiamo uncomitato scientifico e la nostrafunzione è quella di andare a scuola peri progetti scuola è quello di fare deiseminari o degli incontri tematici perapprofondire queste tematichequanto è cambiata la culturadell'opinione pubblica appunto sullatutela dell'ambiente sulla difesa delterritorio questi ultimi anni la culturaè cambiata tantissimo nel senso positivoè veramente abbiamo ma abbiamo dellerisposte ormai impressionanti sia daparte delle giovani leve che da partedelle persone più adulte ci seguono intanti purtroppo la politica non cambiaper cui c'è la scienza il mondoscientifico e anche la comunità ormaiassolutamente convinto necessitàd'intervenire sull'ambiente diproteggerlo difenderlo aiutarlo restasempre difettoso alla parte politicaecco il nostro ruolo cerchiamo sempre difare la stimola insomma per quantoriguarda il territorio che lerappresenta quali sono le criticità ecome sta operando ma le criticità sonocomuni a quelle della regione c'è laproblematica dei rifiuti differenziatail compostaggio e tutte questi temi chesono ancora nuovi noi quando entriamo ascuola i ragazzini dimostrano moltointeresse però hanno un background dovesi vede che le famiglie ancora non sonopreparate quindi bisognalavorare molto su questo dopodiché cisono la tutela dell'ambiente ma anchecome territorio diciamo a livellourbanistico per esempio quello che ètaormina c'è un'aggressione che èavvenuta negli ultimi decenni che èfortissimaa livello di speculazione edilizia percui anche lì bisogna continuamenteintervenire e cercare di arginarecercare di educare anche i cittadini aduna cittadinanza attiva perché sentanola responsabilità di quello che sia ilfuturo del territorio e se non c'è illoro impegno come detto la politica hadei ritmi molto lenti per cui se ilcittadino non pressa non si riesce avelocizzare[Musica]corso dei suoi bisogna ricordare chequando che l'acqua interagisce lo scolloquando l'acqua evapora e vapore acqua dail tuo acqua pura quello che rimanedietro con il suolo sono i sali mineraliprimi le elaborazioni non solo unaperdita d'acqua neanche unasalinizzazione del suolo che diventatossico per la pianta queste spondemister ok con in spessorel'azione arriva così in quattro showwith aplusk inside twitter e up in theair del confronto soluzione del touringrosa inside you keep the water newincertezze the wise fsn crosta in valorisociali di solidi studi del potente tipodesse il suo finto ma si è passato nonsi fa un altro passo si è detto ma chiha bisogno di suolo veramente la qualitàe la quantità di suolo di cui c'èbisogno è minimaquindi si sono fatte queste trediciquesti canali con suono ad altissimaqualità che viene fertilizzato offerti erigato e io farei una cosa molto moltosemplice nel senso che è un giro rapidodi di tavolo anche perché abbiamo vistoda quello che ci è stato proposto daquesti illustri relatori l'importanzadella ricerca ma anche del trascinamentoche la ricerca deve portaregli ordini professionali per le facoltàanche al tavolo da volontari presenti dicorso di laurea è importante che questecose che noi qui abbiamo ascoltatopossono diventare nuova professionalitàa un certo punto di vista oriprofessionalizzazione per quantoriguarda anche la presenza degli ordiniprofessionalisiamo in compagnia di maria alessandraragusaqual è il suo ruolo all'interno diquesta iniziativaio nasco matematico certamente morire unmatematico ma mi occupo di unamatematica applicativa e quindi iproblemi di desertificazionesono ormai una parte predominante dellamia ricerca perché sono studi attualiche non possono non fare presa sullacoscienza di ogni cittadino quindidiciamo quale tecnicocerco di avvicinarmi a problemiambientali e allo studio della fertilitàdel suolo in modo diciamo con il rigorescientifico della mia formazione vistooggi tante relazioni questo ci sonotanti modi per tutelare l'ambientebisogna avere però la sensibilità lapolitica su questi temi spesso non èproprio sensibilequesta è stata la conclusione mia allafine delle ultime relazioni abbiamosentito i colleghi di israele hannoportato veramente unaun'esposizione molto all'avanguardiarispetto a noi e quello che ci manca el'aiuto della la parte politicala ricerca c'è i mezzi li possiamoprodurre problema è la coscienza dellaclasse politica che deve dare poi atto atutte queste ricerche che abbiamo fatto[Musica]c'è tanto lavoro da fare abbiamo vistoda un lato sempre nell'ambito delprogetto confort alcuni comuni virtuosiche sono stati premiati per raccoltedifferenziate con percentuali anche atalvolta al di sopra dei comuni del lodecastel di lucio è un comune preziosoperché incastonato limitare tra i montinebrodi delle madonie noquindi siamo proprio a limitare guardacuster titus a tusa guarda quelle quellecome dire quelle porzioni di costiera edi sicilia che sono veramente bellissimecerto per chi come me ha fatto spesso lapalermo messina passando se dicevapassando da sotto castel di lucio era unmitono perché tu dove sorpassare nelrettifilo del ponte di castel di luciobisogna anche conoscere la siciliabisogna conoscerla bene bisogna saperequanto sono i preziosi i nostri centricome preziosa floresta del mio amicosindaco nello marzullo con cui abbiamofatto delle cose importantissime come lamostra insecta quindi questa sensibilitàcena i nostri centri ma cosa si può fareinvece per portare avanti ecco lasensibilità nelle grandi città che anchea messina dove l'associazione ha sede ela la sfida è quella di lavorare su intante direzioni dall'impiantisticadall'educazione ambientale daldiciamo da dal agire anche con delleazioni di prevenzione anche se sonoantipatiche naturalmente ci vogliono gliinvestimenti giusti ci vuole unmanagement e un'impostazione adeguata etutto questo non può che portare airisultati certamente anche lì siamol'impostazione della direzione generaledell'ingegnere cocina diciamol'impostazione che è stata confermata iol'ho saputo non le notizie di stampaanche dal presidente della regionel'ultimo intervento proprio ieri in cuinon si difetta dal dal voler investirenaturalmente lui ha dato una timelineanche di tempi che sono quelli adeguatinon possiamo che non crederci essereottimisti e fiduciosi e fare ognunogiornalmente il nostro dovere e ilproprio lavoro avete organizzato ancheoggi un incontro all'interno di progettoconfort un un incontro con al centro iltema della desertificazione non solotemi importanti temi che mettono inevidenza che bisogna fare però in frettale istituzioni ma anche i cittadinidevono muoversi alle emergenze e diamovogliono dare anche delle soluzioniio motore dopo il dibattito conclusivoci sono presidenti di ordini e docentipresidenti di corsi di laurea èimportante che noi ad esempio comecentro educazione ambientale abbiamo lanostra comitati scientifici ilpresidente della professoressa moraciche tra l'altro è una docente e unordinario di urbanistica all'universitàdi reggio calabrianoi crediamo che bisogna investire inconoscenza bisogna creare nuoveprofessioni e soprattutto la lotta aicambiamenti climatici alladesertificazione e strategica anchenella visione di economia circolareparlare di raccolta differenzia parlaredi lotta alla desertificazione saperfare una buona vasto impostare una buonavinca ma che uno fa volare classeambientale non ha dei contenutiscientifici adeguati cioè tutti questitemi dell'economia circolare che portanoad elaborare progettualità adeguatemolti ci invidiano e noi inviteremmosempre patologia utilizzare i cambicriteri ambientali minimi nelleforniture della pubblica amministrazioneanche se ci sono tanti problemi è unlavorio continuo a 360 gradi non si puòessere monotematici non si può soloparlare di rifiuti si deve parlare dirifiuti si deve parlare di valutazioniambientali criteri minimi ambientali ebisogna essere in grado di lavorare a360 gradi e questo significa fare poinel lungo termine economia circolare[Musica]

Fiera dedicata ai Sistemi Energetici, alle Tecnologie per l’Ambiente, alle Eco Costruzioni e all’Impiantistica civile e industriale. Seguici su OndaTv canale 85 e www.ondatv.it

Related posts

Leave a Comment